Logo orizzontale Sicindustria Messina

Piazza F. Cavallotti, 3
98122 Messina (ME)
Tel +39 090 774 453
Fax +39 090 679 580
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inail – Infortuni

Dal 12 ottobre segnalazione anche per un giorno

 

 

Dal 12 ottobre 2017 entra in vigore l’obbligo di comunicare all’INAIL gli infortuni dei lavoratori con prognosi superiore a un giorno oltre a quello dell’infortunio.

La disposizione è stata introdotta dal Decreto interministeriale n. 183/2016 che ha istituito il SINP (Sistema informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro) e prevede l’obbligo di comunicazione all’Istituto, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico, gli infortuni dei lavoratori anche se della durata di un solo giorno, oltre a quello dell’evento.

La comunicazione assolve ad un fine statistico-informativo, la denuncia a quello assicurativo. Infatti, solo gli infortuni che comportano un'assenza dal lavoro di almeno quattro giorni sono indennizzati dall'INAIL.

Per adempiere a tale obbligo le aziende dovranno utilizzare la medesima applicazione “Denuncia/comunicazione di infortunio” messa a disposizione dall'Istituto sul proprio sito per la denuncia, a fini assicurativi, degli infortuni che comportino un'assenza dal lavoro superiore a tre giorni. La comunicazione deve essere inviata entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico.

A tale riguardo, si precisa che l'obbligo di comunicazione degli infortuni con assenza superiore a tre giorni si intende comunque assolto con la denuncia a fini assicurativi di cui all'articolo 53 del D.P.R. 1124/65 ("Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali").

In sintesi, gli obblighi formali a carico del datore di lavoro nella materia infortunistica:

  • in caso di infortunio con prognosi da uno a tre giorni: comunicazione (per l’omissione è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 548,00 a972,80) ;
  • in casi di infortunio con prognosi di almeno quattro giorni: denuncia (che è in sé anche comunicazione). L'omissione, l'invio tardivo, la compilazione inesatta o incompleta della denuncia sono puniti con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 290,00 a € 7.745,00; per l’omissione della comunicazione è prevista un’altra sanzione pecuniaria da €. 1.096,00 a €. 4.932,00. Allo stato segnaliamo l’anomalia della duplice sanzione per la violazione di un adempimento da considerarsi di fatto unico.
  • conservazione del registro infortuni fino al 22.12.2019 solo per le imprese esistenti alla data del 22.12.2015.

Per informazioni e supporto, contattare presso i nostri uffici la dott.ssa Annalisa Moschella ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 090774453).

Prot.n.307/am/17