Logo orizzontale Sicindustria Messina

Piazza F. Cavallotti, 3
98122 Messina (ME)
Tel +39 090 774 453
Fax +39 090 679 580
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trend degli Investimenti Alberghieri.
Performance e Scenari: il rapporto Hotels & Chains 2017

Il Bel Paese tra trend d’investimenti alberghieri e modelli di business

È stato presentata la quinta edizione del rapporto Hotels & Chains 2017 realizzato da Horwath HTL, STR e, per la seconda volta, in collaborazione con Associazione Italiana Confindustria Alberghi

La presentazione dei dati conferma da un lato l’elevata frammentazione dell’offerta turistica, infatti l’Italia, con i suoi 33 mila hotel, è il terzo paese per numero di strutture dopo Regno Unito e Germania, la prima per numero totale di camere (1,1 milioni), ma è quello dove la penetrazione delle catene è minore: in Italia solo il 4,2% degli alberghi è di catena, contro il 28% della Spagna, il 20,8% della Francia, il 16% del UK e il 14,5% della Germania.

Ad oggi, gli hotel di catena in Italia sono 1.401 e hanno una capacità media di 106 camere, contro le 33 della media alberghiera nazionale, con una netta prevalenza fra le strutture di fascia alta: sono di catena, infatti, il 48,6% delle camere a 5 stelle esistenti in Italia, il 31,2% di quelle a 4 stelle e il 5,4% di quelle a 3 stelle.

I dati presentati in termini di specializzazione di prodotto e capacità attrattiva sui turisti stranieri evidenziano una perdita di peso del modello della proprietà rispetto a quello delle catene e questo non perché il piccolo non sia bello ma per capacità di portare rinnovamento sia in termini strutturali sia in termini di capacità manageriali e di riposizionamento.

Proprio perché la richiesta del Bel Paese è sempre rilevante, si assiste ad un sempre maggiore interesse d’investimenti stranieri sul territorio con un aumento del 38% dei brand presenti da 148 a 204 negli ultimi 3 anni ed una maggiore capacità da parte dei brand internazionali di rispondere alle richieste dei nuovi mercati.

Per ulteriori informazioni e supporto, contattare presso i nostri uffici la dott.ssa Luigia Furnari (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  – 090774453).

Prot. n. 38/17/lf